Che cosa è successo tra mio padre e tua madre? – Billy Wilder (1972, 120 min.)

avanti
“Che cosa è successo tra mio padre e tua madre” o più semplicemente “Avanti!”, come recita il titolo americano, è una delle ultime commedie di Billy Wilder, girata in Europa, che vede come protagonista Jack Lemmon, uno degli attori preferiti dal regista, protagonista di alcune tra le sue più belle commedie (A qualcuno piace caldo, L’appartamento, Irma la dolce…).
Lemmon interpreta questa volta il ruolo di un industriale americano che si reca ad Ischia, in Italia, per recuperare il corpo di suo padre, morto in un tragico incidente stradale. Arrivato all’hotel Excelsior, il nostro viene aiutato dal direttore dell’albergo nel risolvere i complicati atti burocratici necessari al rilascio della salma. Costretto a rimanere sull’isola più del dovuto per adempiere a tutte le pratiche, l’arrogante uomo d’affari incontra una turista inglese, Pamela Piggott, giunta sull’isola per farsi restituire il corpo della madre, morta anch’essa in un incidente stradale. Non ci vuole molto per capire che si tratta della medesima, tragica circostanza, e anche i nostri eroi lo capiscono quasi subito, ma rimangono scossi quando scoprono che i propri genitori erano amanti da una decina d’anni. Questa scoperta però avrà l’effetto di avvicinarli l’uno all’altra, fino a far nascere l’amore. I due quindi ripeteranno la storia dei propri genitori, trovando conforto nella gioia e nella dolcezza di un amore estivo e clandestino, destinato a ripetersi ogni anno durante le vacanze sull’isola, nell’impossibilità di rinunciare alla propria famiglia.
Una commedia amara, in cui Wilder pone allo spettatore il classico interrogativo: com’è possibile conciliare nella vita il desiderio e il dovere? La risposta sembra essere l’adulterio, che viene presentato senza falsi moralismi come l’unica soluzione possibile al desiderio, all’amore ormai morto e sepolto, trasformatosi in dovere, ma non per questo meno forte e pressante. Il regista ci presenta il tradimento con un misto  di ironia e cinismo, rassegnazione e malinconia, ma è difficile capire dove termini l’uno e inizi l’altro. Sicuramente molto più di una commedia romantica, “Che cosa è successo…” è un film complesso, che a mio parere fa più riflettere che ridere, anche se il personale italiano dell’albergo è protagonista in scene di comicità del più puro stile wilderiano (tra i vari attori italiani reclutati da Wilder figura perfino Pippo Franco); un film certamente non per tutti, come dimostrò il suo fallimento al botteghino.
Non si capisce per quale motivo il titolo sia stato tradotto in italiano, dato che lo era già.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...