Il grande caldo – Fritz Lang (1953, 90 min.)

La trama de “Il grande caldo” di Fritz Lang è una delle più classiche del genere noir: il sergente della polizia Dave Bannion (Glenn Ford) si trova a combattere da solo contro il gangster di turno che tiene in pugno la città con i suoi scagnozzi.
L’evento che dà il via alle indagini del protagonista è il suicidio di un suo collega che era al soldo del boss, che viene mostrato da Lang all’inizio del film, in una sequenza a dir poco memorabile.
Abbandonato dai colleghi, che non vogliono entrare in conflitto con la malavita, ed esonerato dal proprio incarico, il nostro sergente decide comunque di continuare le indagini, e la sua perseveranza viene punita con l’omicidio della moglie.
A questo punto Bannion decide di iniziare ad operare al di fuori della legge, ricorrendo anche alla violenza, pur di trovare l’assassino della moglie e di riuscire ad incastrare il gangster.
Ad aiutarlo nelle indagini arriva Debbie, la ragazza del braccio destro del boss (Lee Marvin), interpretata da una bravissima Gloria Grahame.
Questo personaggio femminile, dal fascino ambiguo, è forse il più bello e il più originale del film: Debbie è frivola, cinica e senza morale, ma al tempo stesso si rivela una donna dolce e sensibile, che scopre troppo tardi di possedere un proprio senso della giustizia.
L’ambiguità del suo carattere si riflette e viene esaltata anche dal suo volto, per metà orribilmente sfigurato dal caffè bollente gettatole addosso da Marvin, di modo che la donna ha effettivamente due “facce”.
Sarà grazie al suo volto più violento e vendicativo che Bannion riuscirà finalmente a fare giustizia e a denunciare pubblicamente il capo mafioso.
Se vi state ancora chiedendo il significato del titolo del film, sappiate che si tratta di un modo di dire americano per indicare la lotta della polizia contro la criminalità organizzata, che è stato tradotto letteralmente dall’inglese.
E’ bene dirlo perchè io quando è apparsa la scritta “The end” sono andata in crisi perchè pensavo di non aver afferrato qualcosa!
Ora, dopo questa precisazione, vi consiglio… caldamente!… di vedere questo film, un bellissimo classico del cinema noir assolutamente da non perdere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...